Burro alle ortiche

Le ortiche sono usate in cucina dai tempi dei Greci e dei Romani in tutta Europa, e costituiscono ancor oggi un alimento diffuso nelle aree rurali.

L’ortica contiene una quantità significante di minerali, come calcio, ferro e potassio, vitamine, proteine e amminoacidi, che ne fanno un alimento ad alto valore nutritivo, adatto ad esempio a diete vegetariane. I valori nutrizionali variano a seconda del periodo di raccolta e diminuiscono con la preparazione e la cottura.
È sconsigliata a pazienti diabetici, alle donne in gravidanza o durante l’allattamento.
Uno dei tanti modi di consumarla e’ il burro alle ortiche, con il quale potrete preparare pietanze e dolci.

Iingredienti per 200 gr di burro (circa)
200 gr di burro
50 gr di foglie e cime di ortica
fresca (10 gr circa essiccata)

Per prima cosa fate essiccare l’ortica, meglio se al sole,utillizzando una stufa o un termosifone.
Riempite di acqua una pentola, di grandezza media, per circa un quarto e portatela ad ebollizione.
Quando l’acqua inizia a bollire, immergetevi il burro e una volta sciolto aggiungete l’ortica.
Fate riscaldare il burro a fuoco medio/basso per circa 45 minuti mescolando bene gli ingredienti.

Una volta che avrete smesso di mescolare, sulla superficie dell’acqua si formera’ uno strato solidificato di burro.
Staccate questo strato delicatamente e mettetelo a bagnomaria in un piccolo pentolino, (ora tutti i principi utili della paianta si saranno uniti al burro).
Quando il burro si sarà fuso, filtratelo con un colino, mettetelo in un recipiente a chiusura ermetica e fatelo riposare in frigo.

Una volta che il composto si sarà nuovamente solidificato, il vostro burro alle ortiche sarà pronto per essere usato nelle ricette che preferite!
Buon divertimento!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*