E ora Renzi vuole mettere le mani anche sulle pensioni di reversibilità delle vedove.Cassa sui morti

È incredibile che il governo italiano stia pensando di tagliare le pensioni di reversibilità per i vedovi e le vedove.

Di Sergio Rame per ilgiornale.it :

L’ultimo schiaffo ai pensionati. Renzi taglia le pensioni di reversibilità alle vedove: saranno legate all’Isee. Nel frattempo il ddl Cirinnà la estende alle coppie gay. L’ira di Gasparri: “Ingiustizia sociale che va a colpire le persone più deboli”.

Maurizio Gasparri smaschera Matteo Renzi. Esponenti vicini al premier vogliono rivedere le pensioni di reversibilità, ovvero quelle erogate agli eredi alla morte del pensionato o del lavoratore che muore avendo maturato i requisiti per l’assegno. Peccato che, una volta approvato il ddl Cirinnà sulle unioni civili, le coppie omosessuali godranno della reversibilità che viene, invece tagliata alle vedove.

Non nappena la proposta renziana di legare all’Isee le pensioni di reversibilità è arrivata in Commissione Lavoro alla Camera, il centrodestra è insorto. “Così fregano migliaia di persone, soprattutto donne rimaste vedove, rubando contributi effettivamente versati, per anni – tuona Matteo Salvini – un governo che fa cassa sui morti mi fa schifo”. Palazzo Chigi ha provato a spegnere le polemiche spiegando che, “se ci saranno interventi di razionalizzazione, saranno solo per evitare sprechi e duplicazioni, non per fare cassa in una guerra tra poveri”. “La delega del governo dà non toglie”, assicura lo staff del premier ricordando che il governo ha stanziato per la prima volta un miliardo di euro strutturale su una misura unica di lotta alla povertà. “Inoltre – viene ricordato a Palazzo Chigi – qualsiasi intervento varrà solo sulle prestazioni future e non su quelle in essere, che quindi non verranno toccate“.

E certo però che dei loro vitalizi e privilegi nessuno parla mai…

fonte:jedasupport.altervista.org

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*