Da non perdere

Padre, figlio e la felicità…

Un bambino è in auto col padre. Passano di fianco a un gruppo di prostitute, al che il figlio, incuriosito, chiede:

-Chi sono quelle signore papà?

-Ahem, guarda che bel negozio di giocattoli che c’è da quella parte!

-Si papà, ma chi sono quelle signore?

-Ehm… Sono venditrici ambulanti.

-E che vendono?

-Mh… Che vendono… Vendono felicità!

A casa, il bambino va in camera sua, prende il salvadanaio, lo spacca, tira fuori cinquanta euro e decide di andare a trovare le signore che vendono felicità. Arriva dalle prostitute, si accosta a una e, sventolandole sotto il naso il cinquantone, le dice:

–Buongiorno signora, vorrei comprare un po’ di felicità!

La donna lo guarda interdetta, ma pensa “però cinquanta euro, ma sì chi se ne frega”, quindi prende per mano il bambinello e lo porta a casa sua, dove lo fa sedere in cucina e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella.

La sera il bambino torna a casa, dove trova il padre preoccupatissimo, che gli chiede:

-Oddio, meno male che stai bene! Dove sei stato?

–Sono andato a comprare un po’ di felicità dalle signore che abbiamo visto oggi in strada!

-Che??? Come??? Ehm… Quindi, com’è andata?

-Le prime due ce l’ho fatta, la terza l’ho solo leccata.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*