Novantenne sfrattata da casa: “Deve far spazio ai profughi”

PASIANO – Sembrava un comune immune, Pasiano, manteneva infatti la sua quota zero e non ospitava alcun richiedente asilo. Praticamente una mosca bianca (per altri una pecora nera) della Destra Tagliamento. Ora però il quadro sta per cambiare e la novità pone anche un secondo problema sul tavolo del sindaco Edi Piccinin. É necessario ricostruire da capo a piedi la vicenda. Punto primo: anche a Pasiano molto probabilmente arriveranno i migranti. Saranno ospitati in un’abitazione privata di dimensioni discrete che si trova lungo la strada che collega la frazione di Pozzo a quella di Traffe.

É già questa una svolta. Tutto è avvenuto regolarmente attraverso una contrattazione tra il privato e la Prefettura di Pordenone, lo smistamento dalla prima accoglienza al ricovero stanziale funziona così, non c’è scelta neppure per le amministrazioni comunali.

La racconta l’ex sindaco Claudio Fornasieri, di Forza Italia: «L’abitazione in questione – è finita all’asta tempo fa ed è stata correttamente rilevata». E fino a qui tutto normale. «Al suo interno però c’è una donna anziana di 90 anni che adesso non sappiamo dove debba andare». Per questo è nata l’interrogazione che nelle prossime ore sarà firmata e protocollata in municipio. «Chiederemo al sindaco e all’amministrazione comunale – è andato avanti l’ex primo cittadino – come si affronterà la vicenda a 360 gradi».

di:Marco Agrusti
fonte:www.leggo.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*