Scoperta una sostanza immessa intenzionalmente nei vaccini.Vengono assassinati 8 medici americani

8 MEDICI OLISTICI ASSASSINATI NEGLI STATI UNITI dopo aver SCOPERTO la presenza di una SOSTANZA immessa intenzionalmente nei VACCINI:La nagalese.Ecco cos’è.

Come riferisce autismovaccini.org in questo articolo :
(http://autismovaccini.org/2015/07/25/la-proteina-nagalase-potrebbe-essere-la-motivazione-dellassassinio-di-8-medici-olistici-negli-stati-uniti/)
<>

Infatti la FDA americana (“Food and Drug Administration”, l’agenzia del governo USA) aveva fatto visita agli 8 medici prima che questi venissero trovati morti.

Secondo questi medici, la nagalase sarebbe coinvolta nel causare molte forme di cancro, autismo, immunodepressione, Parkinson e molte altre malattie legate al deficit immunitario.

Infatti, la nagalase può trasformare il GcMAF [Fattore di attivazione dei macrofagi derivato dalla proteina Gc] in una forma inattiva che non può essere più utilizzata dal sistema immunitario come sostanza di segnalazione.

GcMAF sta per “Fattore di attivazione dei macrofagi derivato dalla proteina Gc”.Gc è una nomenclatura obsoleta per la DBP, ovvero la “vitamin D binding protein”. La DBP è responsabile del trasporto della vitamina D e, allo stesso tempo, viene utilizzata dalle cellule del sistema immunitario come sostanza di base per la produzione del GcMAF, un fattore che, analogamente agli interferoni, funge da sostanza di segnalazione interna per il sistema immunitario.
Il GcMAF innesca una catena di processi per attaccare le sostanze estranee penetrate nell’organismo, come virus, batteri, veleni ambientali [inclusi vaccini] o affrontare le modificazioni cancerogene della cellula, se viene indebolito, si indebolisce tutto il sistema immunitario rendendo vulnerabile l’organismo.

Tutti questi medici avevano compreso e dimostrato che la proteina nagalase è introdotta intenzionalmente nei vaccini proprio per indebolire il sistema immunitario.

Maggiori dettagli: http://autismovaccini.org/…/la-proteina-nagalase-potrebbe-…/
fonte:jedasupport.altervista.org

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*