Fete des lumieres (Festa delle luci di Lione)

La Fete des Lumières (dal 5 al 9 dicembre) è la più famosa festa di Lione.
Per quattro ogni anno il centro storico di Lione è rivestirto con mille luci creando uno scenario da favola.
L’antica manifestazione popolare in omaggio alla Vergine Maria si è oggi trasformata in uno degli eventi più noti di tutta la Francia.
Col passare degli anni la sua durata si è prolungata a quattro giorni e le scenografie e gli spettacoli di luce si sono diffusi in tutti i quartieri della città, in ambientazioni tradizionali o insolite.
Questo spettacolo di luci, pur mantenendo il suo carattere spontaneo e popolare grazie all’illuminazione delle facciate dei lionesi, grazie alla partecipazione di illustri artisti e coreografi dell’illuminazione artistica provenienti da tutto il mondo, è diventata una vera e propria attrazione turistica che ogni anno attira moltissimi visitatori.
Nel 2012 sono stati aperti al pubblico 70 siti e la città ha visto un record di affluenza.
L’origine di questa festa risale all’8 settembre del 1852, giorno della festa della natività della Vergine.
In questo giorno doveva essere inaugurata la nuova statua della Vergine Maria e, per l’occasione, era stata organizzata una grande festa con fuochi d’artificio; a causa di un violento temporale si decise di annullare i festeggiamenti, ma gli abitanti di Lione in segno della loro adorazione alla Vergine, decisero di illuminare le facciate delle proprie case.
Da allora la festa fu tenuta in seguito ogni anno.
Secondo la tradizione ogni famiglia conserva insieme alle decorazioni di Natale le candele da mettere l’8 dicembre alla finestra dentro vetri colorati; i vetri colorati e illuminati dalle candele si chiamano “lumignons”.
A partire dal 1989 la festa popolare è stata accompagnata da installazioni luminose proposte dal comune e curate da professionisti dello spettacolo.

Fonte:www.caldana.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*